MILANO, presidio sulla sicurezza

«Prima di tutto la sicurezza sul lavoro!», è lo slogan del presidio regionale organizzato da Cgil, Cisl e Uil Lombardia per lunedì 30 settembre, dalle 10 alle 12 sotto Palazzo Lombardia.

I sindacati sollecitano una risposta «tempestiva ed efficace» delle istituzioni e una forte presa di posizione, oltre che interventi concreti, da parte dei titolari d’impresa, in quanto soggetti obbligati a garantire, l’applicazione delle norme antinfortunistiche e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Al Governo si chiede di definire al più presto l’annunciato piano straordinario per la prevenzione, con precisi impegni di spesa anche a fronte delle consistenti eccedenze di bilancio Inail.

A Regione Lombardia, Cgil, Cisl e Uil chiedono di convocare al più presto la Cabina di regia per concretizzare gli impegni condivisi nell’incontro di mercoledì 24/9 con il presidente Fontana e gli assessori Gallera e Rizzoli.

In particolare, i sindacati chiedono di:

– rafforzare i servizi ispettivi e il piano straordinario dei controlli , attraverso l’incremento del personale e la copertura al 100% del turn-over della dirigenza e dei tecnici e assistenti sanitari;

– rinnovare il Piano salute e sicurezza 2019-2023

– aggiornare il piano regionale amianto.

Alla manifestazione sarà presente una delegazione proveniente dalla Brianza e una dal Lecchese. Comprensori che quest’anno sono stati particolarmente colpiti dagli incidenti sul lavoro mortali. Anche dai nostri territori arriverà una richiesta di maggiore sicurezza.